Lingua 

Come cambiare tuo marito: Manuale per la famiglia di “A Friend of Medjugorje” (“Un Amico di Medjugorje”)

i.e. Terry Colafrancesco della Caritas di Birmingham, Alabama – revisionato da Dr. Adrian Reimers

Data: 27 marzo 2010 , Originariamente pubblicato ottobre, 2001
Categoria: Caritas di Birmingham e "A Friend of Medjugorje" Terry Colafrancesco, Alabama

Di Adrian Reimers, Ph.D. dell’ Universita di Notre Dame per St. James Parish, Medjugorje

Ottobre 21, 2000

Fr. Svetozar Kraljevic, OFM

St. James Parish, Medjugorje

Caro Fr. Svetozar

Ecco alla fine le mie osservazioni e analisi del libro che mi hai spedito, Come cambiare tuo marito: Manuale per la famiglia, di “A Friend of Medjugorje”. L‘autore, come posso capire dai primi scritti, è Terry Colafrancesco della Caritas of Birmingham. Sentiti libero di condividere questa letta con Fr. Ivan Sesar, OFM, o con chiunque tu desideri.

Il libro propone di rappresentare la soluzione di Dio ai problemi con le famiglie di oggi. L’autore lo presenta cme un‘importante lezione Scritturale che Nostra Signora insegna a Medjugorje. Infatti ripete semplicemente un isegnamento fondamentalista Protestante che la Chiesa Cattolica non insegna. Infatti, è un insegnamento che Papa Giovanni Paolo II rigetta esplicitamente.

Questo insegnamento è che il piano di Dio per il matrimonio e la famiglia è che le mogli devono esserecompletamente obbedienti ai loro mariti in tutto, obbediendo non solo alla lettera dei suoi desideri ma facendo questo di tutto cuore. Niente di meno mette in pericolo il matrimonio, il benessere morale e spirituale dei figli, e tutta la società. Se I figli crescono male, entrando nel mondo della droga o del crimine, o se il marito diventa irresponsabile, ignorando le sue responsabilità e comincia a bere oppure si lascia all’affetto di un altra donna, la ragione sarà che sua moglie non gli ha dato la sua sincera obbedienza. L’autore si sofferma a lungo per affermare che ogni uomo farà la cosa giusta e responsabile, a meno che sua moglie non lo tormenti e sia così insubordiata da portarlo a fare la cosa sbagliata.

Le autorità che l’autore cita per la parte fondamentale dei suoi insegnamenti – il requisito di una stretta obbedienza –sono tutti insegnamenti fondamentalisti Protestanti. Quando Nostra Signora è citata o si riferisce alle vite dei santi, queste sono fatte in modo artificioso. Maria ci incoraggia a pregare e ad amare; l’autore afferma poi che questo supporta la sua tesi. Egli seleziona citazioni dell’enciclica di Pio XI sul matrimonio Cristiano, interpretandolo in modo da fargli dire cose che Egli non avrabbe mai detto. In ultima analisi, questo autore usa le Scritture (specialmente Efesini 5) per chiedere alla moglie copmpleta e sincera obbedienza a suo marito in tutto, tranne che il peccato (un’eccezione che menziona una volta sola). Il controbilancio all’obbedienza della moglie non è, come normalmente inteso, che il marito deve amare la priopria moglie. In questa visione dell‘autore, il comando al marito è di essere sottostare a Dio Padre. Egli congeda quei sacerdoti e vescovi che fuggono dal presentare questa verità delle Scritture nella sua totalità.

Il problema del Cattolico è che questo tipo di sacerdote è in se per se il Santo Padre. Nel suo Mulieris dignitatem egli indirizza esplicitatamente al testo degli Efesini 5 con i termini che l’autore del libro rifiuta. Egli afferma:

"Il marito è chiamato „il capo“ di sua moglie dal momento che Cristo è capo della chiesa; è così per dare se stesso a sua moglie. ... Ma la sfida presentata dall‘etica della Redenzione è chiara e definita. Tutte le ragioni in favore della 'soggezione' della donna all‘uomo nel matrimonio deve essere intesa nei termini di una „mutua soggezione“ di entrambi „al di fuori della riverenza a Cristo." - Mulieris Dignitatem, 24

Papa Giovanni Paolo II ripetutamente e vigorosamente dice che questo passaggio deve essere inteso nei termini di una mutualità, non in termini di domniazione.

Se questi insegnamenti di “Friend of Medjugorje” venissero veramente da God, il nostro attuale Papa e il Concilio Vaticano Secondo avrebbero fallito fedelmente nell’insegnamento di una verità vitale. Colafrancesco ha, infatti, deviato dalla tradizione Cattolica e dall’espresso insegnamento del Santo Padre.

C’è un altro aspetto che si aggiunge a questo che trovo sconvolgente. Credo che l’autore sia un capo di una comunità di credenti. Alcuni di noi hanno avuto esperienze con un gruppo del South Bend che insegna un simile “insegnamento Scritturale’ del matrimonio. La direzione di quella comunità illegittimatamente ha esteso il proprio controllo importunatamente nelle vite dei loro membri – un controllo che il confessore di mia moglie, Marie, dice che l’appartenenza a quella comunità è materia di peccato. Questo modello è quasi universale. Per quanto possa essere presente nelle comunità associate con il rinnovo carismatico Cattolico, la Chiesa Episcopale del Redentore in Houston, Texas, l‘Associazione Protestante della Costa del Golfo, la piccola Chiesa Apostolica Mayflower qua nel sud del paese, dovunque vediamo questi falsi insegnamenti degli Efesini 5, vediamo anche un più largo abuso dell‘autorità che viene a soppiantare i giusti insegnamenti e l‘autorità governatrice della Chiesa nelle vite dei membri.

Nella mia esperienza, tutte le volte che le coppie Cattoliche abbracciano questo insegnamento, il puro dolore e divisione entrano nella loro relazione, un dolore che tutta la sottomissione della moglie non può superare.Alla sua radice – e questo è al centro dell’insegnamento di Papa Giovanni Paolo II– questa interpretazione degli Efesini 5 rifiuta l‘inerente dignità della moglie svendendo la sua somiglianza a Dio come una persona creata a sua immagine e interponendo un‘altra – il marito – tra lei e il suo eterno Padre.

In fede,

Adrian J. Reimers

 

 


Wap Home | Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria

Powered by www.medjugorje.ws