Lingua 

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 2000


 

Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 2000
"Cari figli, pregate e utilizzate questo tempo, perchè è tempo di grazia. Io sono con voi e intercedo davanti Dio per ognuno di voi affinchè il vostro cuore si apra a Dio e all'amore di Dio. Figlioli pregate incessantemente fino a che la preghiera diventi gioia per voi. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Prima di dire qualche pensiero su questo messaggio, vorrei ricordarvi il messaggio di febbraio. La Madonna ha iniziato con un forte richiamo: "Svegliatevi dal sonno dell'incredulità e del peccato". Poi ci ha invitati ad utilizzare bene il tempo, "perché questo è un tempo di grazia che Dio vi da". Soprattutto ci ha incoraggiati: "cercate da Dio la grazia della guarigione del vostro cuore, affinchè voi possiate guardare col cuore Dio e gli uomini". Alla fine ci ha invitati: "Pregate in modo particolare per coloro che non hanno conosciuto l'amore di Dio"; e ci ha chiesto di aiutarli: "testimoniate con la vostra vita perche' anche loro possano conoscere Dio e il Suo immenso amore".
Noi qui in tutte le preghiere, in tutte le adorazioni, abbiamo pregato continuamente per svegliarci dal sonno dell'incredulità e del peccato e per la guarigione del cuore. Queste sono state le intenzioni continue di preghiera lungo tutto questo mese. L'incredulità ed il peccato sono veramente un sonno spirituale. In tempo di Quaresima questo tema è continuamente richiamato in tutta la Chiesa, specialmente in quest'anno giubilare. Anche tutto quello che ci dice il Papa è proprio un invito a svegliarci dal sonno di questa incredulità e di ogni peccato. Sappiamo che il peccato ci fa ciechi e pertanto bisogna aprire gli occhi. Ricordiamo le parole di Gesù: "Hanno gli occhi e non vedono, hanno le orecchie e non sentono". Ecco, cambiare un po' il nostro modo di vedere e saper guardare l'uomo e Dio con il cuore: questa è una vera conversione. In questo tempo fino a Pasqua continueremo a pregare per queste intenzioni e anche per i non credenti, affinchè conoscano l'amore di Dio.
Nel messaggio di oggi la Madonna ci ripete: "Pregate e utilizzate questo tempo perché è tempo di grazia". Diverse volte abbiamo ricordato che per quanto riguarda Dio è sempre "tempo di grazia": Dio è sempre misericordioso e pronto a darci tutto. Da parte nostra invece ci sono diversi tempi nei quali ci muoviamo più facilmente. Per noi tutti, per i pellegrini, dall'inizio delle apparizioni e perciò da 18 anni e nove mesi, ogni giorno, io credo e spero, è stato "tempo di grazia".
Maria poi ci ricorda: "Io sono con voi". L'unico messaggio nuovo di Medjugorje è la presenza della Madonna. La gente ci chiede: che cosa fa la Madonna venendo tutti i giorni, mentre dà solo una volta al mese il messaggio? La risposta è proprio questa: la presenza della Madonna è importante; senza la Sua presenza non si può spiegare il fenomeno di Medjugorje e tutte le grazie che la gente ha ricevuto in tutti questi anni. Vogliamo diventare sempre più coscienti della Sua presenza speciale in questo tempo e ringraziare.
"Intercedo davanti a Dio per ognuno di voi affinchè il vostro cuore si apra a Dio e al Suo amore". Davanti a Dio la Madonna è la nostra Avvocata, la nostra forte Mediatrice e prega perchè i nostri cuori si aprano a Dio e al Suo amore. Io credo che in questo tempo di Quaresima dobbiamo soprattutto chiederci che cosa chiude il nostro cuore davanti a Dio e che cosa ci aiuta ad aprirlo. Solo la grazia dell'amore di Dio può aprire il cuore e per questo vogliamo pregare. Ma il nostro cuore si chiude a causa del peccato.
Il nostro orgoglio, egoismo, invidie, gelosie, le nostre passioni, le dipendenze e tutto quello che troviamo in questo mondo possono impedire il nostro cammino verso il Signore chiudendo il nostro cuore. Tanti cuori sono induriti proprio nelle cose materiali cercando i piaceri terreni. Tempo di grazia è tempo in cui il nostro cuore dovrebbe aprirsi di più al Signore e al Suo amore.
Alla fine del messaggio la Madonna ci invita: "Pregate incessantemente fino a che la preghiera non diventi gioia per voi". Pregare e dopo credere che la preghiera diventerà la gioia: questo è il vero cammino e, direi, la vera metodologia nella preghiera. Molti sono naturalmente in pericolo perchè prima cercano la gioia e rimandano a dopo la preghiera. Chi fa così non fa bene.
Per la terza volta ripeto che in questo tempo di Quaresima, credendo nella presenza speciale della Madonna con noi, nella Sua preghiera e nella Sua intercessione, vogliamo anche noi deciderci per questo cammino, vogliamo pregare perchè tutta la nostra vita, tutto ciò che facciamo, diventi preghiera. Allora la preghiera può diventare gioia, perché è incontro con Dio. Ma per incontrare Dio bisogna avere tempo, bisogna deciderci veramente e consacrarci alla preghiera. Speriamo che questo ripetuto invito della Madonna ci aiuterà sul nostro cammino.

PREGHIERA FINALE
Signore, Padre Onnipotente, nel nome di Tuo Figlio che si è incarnato per noi nel seno di Maria, con Lei, Tua umile serva, Ti chiediamo: dacci la grazia della preghiera, che possiamo nella preghiera incontrarTi, che la preghiera diventi per noi gioia, che la nostra vita diventi la preghiera. Tocca i nostri cuori, o Signore, e aprili al Tuo amore. Ti preghiamo per tutte le famiglie, i gruppi di preghiera, tutta la Chiesa: in questa Quaresima, in questo anno di Giubileo, che possiamo essere riempiti dallo Spirito di preghiera e che nella preghiera possiamo cambiare la nostra vita. Ti presentiamo tutti i battezzati che non pregano, tutti coloro che non vengono più alla Messa, che non si confessano: che il Tuo amore si riveli a loro e che possano così ricominciare con Te, o Signore. Benedici, o Signore, con lo Spirito di preghiera tutti quelli che soffrono: tutti i malati, i giovani e gli anziani, soprattutto quelli che cercano la pace e il benessere nelle cose sbagliate. Benedici tutti noi, che possiamo anche capire che Tu ci ami mandandoci Maria, Tua umile serva, ad insegnarci e a guidarci verso di Te. Benedici noi, o Signore, donaci la pace e un buon cammino verso la Pasqua, verso la Risurrezione del Tuo Figlio Gesù. Così sia. La pace sia con voi. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo. Amen.

Padre Slavko

Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 


Wap Home | Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria

Powered by www.medjugorje.ws