Lingua 

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 agosto 2007


 

Messaggio di Medjugorje, 25 agosto 2007
"Cari figli, anche oggi vi invito alla conversione. Che la vostra vita, figlioli, sia riflesso della bontà di Dio e non dell’odio e dell’infedeltà. Pregate, figlioli, affinchè per voi la preghiera diventi vita. Così scoprirete nella vostra vita la pace e la gioia che Dio dà a quelli che sono col cuore aperto verso il Suo amore. E voi che siete lontani dalla misericordia di Dio convertitevi, affinchè Dio non diventi sordo alle vostre preghiere e non sia tardi per voi. Perciò, in questo tempo di grazia, convertitevi e mettete Dio al primo posto nella vostra vita. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Le parole materne di Maria, Regina della pace, sono parole evangeliche pronunciate con la semplicità di madre che ama i suoi figli. Anche in questo messaggio si sente l'eco delle parole di Gesù: "Convertitevi e credete al Vangelo". La conversione è un processo che non finisce mai finchè siamo qui su questa terra. Ancora non siamo arrivati nella terra promessa. Siamo pellegrini e incamminati verso la patria e verso il Cielo, dove c'è la nostra eterna dimora. Qui dobbiamo deciderci per il Cielo, per Dio, per quello che è eterno. Colui che pensa di non aver bisogno della conversione vuol dire che si trova in pericolo. Se sul cammino della fede non facciamo progressi, è sicuro che regrediamo. Nessuno può dire: amo Dio e il prossimo al 100% e non posso di più. Possiamo e dobbiamo sempre di più amare Dio e il prossimo. La conversione è un continuo cammino verso Gesù. La Vergine Maria ha svuotato tutta sé stessa, ha sottomesso la propria volontà alla volontà di Dio. Maria di Nazareth non ha aspettato qualche messaggio da Dio, ma era vuota e libera dalla propria volontà per essere pronta a ricevere e capire tutto quello che Dio avrebbe detto a Lei. Perciò ha capito chiaramente il messaggio di Dio attraverso l'angelo Gabriele, nonostante che questo messaggio di essere Madre di Dio non se lo aspettasse; ma era sicura che viene da Dio e lo ha accolto nel proprio cuore. Come ci dice il Vangelo: "Maria serbava nel proprio cuore tutti gli avvenimenti e tutte le parole che si dicevano su Gesù".

Anche Maria non era liberata dagli sforzi umani e dalle sofferenze della vita che vive ognuno di noi; per questo è perseverante con noi e non si stanca, perché sa molto bene che non esiste un'altra strada più facile e più veloce che ci porta a Dio e ai suoi doni di pace e gioia che solo Lui, Dio, può donarci. Nei messaggi della Madonna vediamo che è Madre molto decisa ed esigente con noi. Nei messaggi scopriamo l'amore della Madre che vuole il nostro bene, la salvezza delle nostre anime. Il messaggio della Vergine Maria dobbiamo leggerlo così come se lo dicesse proprio a te, a me, con il cuore umile e aperto all'amore della Madre. La Vergine Maria è diventata il riflesso di Dio e perciò ci invita: "Che la vostra vita diventi il riflesso della bontà di Dio e non dell'odio e dell'infedeltà". Ci dice poi Maria: "Pregate, figlioli, affinchè per voi la preghiera diventi vita". Alcuni dicono che non hanno voglia di pregare, non gli piace pregare perché non possono sopportare di entrare in loro stessi. La preghiera non vuol dire guardare noi stessi, la preghiera vuol dire guardare Dio, guardare Gesù. Pregare vuol dire volgere il cuore e tutte le capacità spirituali a Gesù Cristo. Mi si rivela passo dopo passo quello che io devo fare; questo avviene in noi se preghiamo. Conoscendo Gesù conosco me stesso; solo in Gesù si scopre il mistero di ognuno di noi.

Chi meglio della Vergine Maria ha conosciuto Gesù, ha conosciuto l'infinita misericordia di Dio? Maria ha portato Gesù nel proprio grembo e lo ha fatto crescere. A Lui Maria è rimasta fedele fino al Calvario ai piedi della croce, è stata testimone della sua vittoria sulla morte, su satana, sul peccato, su tutto quello che spaventa l'uomo e Maria, come Madre, vuole che noi diventiamo partecipi della vittoria di Gesù. Il Vangelo non è qualcosa che è passato: l'amore di Dio è eterno. Dio non ci ha amati soltanto una volta nella vita, ma anche questo momento, nel quale sentite queste parole, è riempito, è pieno dell'amore di Dio verso di te, verso ognuno di noi. Per questo Maria Regina della pace viene, appare per incitarci, svegliarci e vuole aprire gli occhi della nostra anima, perché, aprendo i cuori, incontreremo la fonte della nostra vita, pace e gioia che è Dio. "Questo è tempo di grazia" ci dice la Vergine Maria. Siamo liberi di ragionare un po' per dire che c'è anche un tempo nel quale Dio non ci darà una grazia così grande come questa grazia nella quale riconosciamo le apparizioni della Vergine Maria in tutti questi più di 26 anni. Prendiamo sul serio le parole della nostra Madre celeste perché non sia tardi per noi entrare in quel Cielo per il quale dobbiamo deciderci oggi.

Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 


Wap Home | Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria

Powered by www.medjugorje.ws