Lingua 

Riflessioni sui Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 1998


 

Messaggio di Medjugorje, 25 marzo 1998
"Cari figli, anche oggi vi invito al digiuno e alla rinuncia. Figlioli, rinunciate a ciò che vi impedisce ad essere più vicini a Gesù. In modo speciale vi invito: pregate, perché soltanto con la preghiera potrete vincere la vostra volontà e scoprire la volontà di Dio anche nelle più piccole cose. Con la vostra vita cuotidiana, figlioli, voi diventerete di esempio e testimonierete che vivete per Gesù oppure contro di lui e contro la sua volontà. Figlioli, desidero che voi diventiate apostoli dell'amore. Dal vostro amore, figlioli, si riconoscerà che siete miei. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. "

Ecco, con queste parole continuiamo il nostro cammino quaresimale verso la Pasqua, verso la Risurrezione di Gesù. Ma prima di provare ad entrare in questo messaggio vogliamo ricordarci del messaggio con il quale abbiamo cominciato la Quaresima. Anche nel messaggio del 25 febbraio, era proprio l'inizio della Quaresima, la Madonna ci ha invitato a digiunare, a rinunciare, ad avvicinarci a Lei nella preghiera, a meditare la Passione e la Morte di Gesù che aveva sofferto per ognuno di noi e per scoprire il Suo immenso e grande Amore per noi. Ci ha invitati anche ad aprire il cuore nella preghiera, nella rinuncia, al dono della fede, dell'amore per la Chiesa e per la gente attorno a noi. E ci ha assicurato anche che ci ama e ci benedice.

Sperando che abbiamo ascoltato un po' la Madonna continuiamo il nostro cammino quaresimale con questo messaggio. Ci invita al digiuno e alla rinuncia. Vogliamo ricordarci che dal 14 agosto c'è la veglia della grande festa della Madonna "L'Assunzione" ed esiste l'invito a digiunare due giorni, mercoledì e venerdì; ci ha invitato a vivere con il pane e con l'acqua. C'è anche prima a scoprire simbolismo in questo invito: pane è simbolo per la vita; l'acqua è la condizione prima per la vita e anche simbolo della purificazione e mezzo per purificarci. Con l'acqua nel momento del battesimo siamo entrati anche nella Chiesa. Così è veramente molto importante per il corpo fisico, per la salute del corpo e dell'anima, soprattutto per la vita spirituale a deciderci per il digiuno. Io so che molti hanno paura a digiunare e hanno paura a fare le rinunce, ma queste sono proprio le condizioni per poter entrare nella libertà che il Signore vuole darci e poter aprire anche il cuore al dono dell'amore e della fede, come ci ha detto nell'ultimo messaggio.

E la Madonna ci invita anche in questo messaggio ha rinunciare a quello che "vi impedisce ad essere più vicini a Gesù".

Ognuno di noi dovrebbe cercare e trovare questi impedimenti; ma al primo posto, di sicuro, per ognuno di noi: l'orgoglio, l'egoismo sono gli ostacoli che ci impediscono ad essere vicini a Dio, essere vicini a Gesù e anche essere vicini gli uni agli altri. La guerra contro l'egoismo e l'orgoglio è veramente lunga. Io oso dire che dura tutta la vita, ma vale la pena perchè purificando il cuore, purificando l'anima, liberandoci dal peccato e dall'abitudine del peccato noi riusciremo ad essere vicini a Dio e questa è la nostra pace, la nostra gioia. Tutto quello che ci impedisce o ci allontana da Dio, da Gesù, dagli altri è una causa per le nostre paure, per i nostri problemi. Io credo che bisogna veramente pregare e chiede la luce allo Spirito Santo per poter scoprire quello che ci impedisce e anche la forza per poter liberarci.

La Madonna ci invita alla preghiera, come quasi in ogni messaggio e ci dà anche il senso o la motivazione o lo scopo di perchè pregare: per vincere la nostra volontà e scoprire la volontà di Dio anche nelle cose più piccole.

Oggi è la festa dell'Annunciazione, la festa nella quale meditiamo naturalmente da una parte l'Annunciazione alla Madonna, la scoperta, la rivelazione della volontà di Dio per la Madonna, ma anche l'Incarnazione di Gesù. Con il suo "SI'" "Sia fatta la Tua volontà. Io sono la Tua serva umile" la Madonna ha aperto una nuova strada per noi tutti. Ha cominciato a collaborare con la volontà di Dio e la volontà Sua è essere con noi. Ha guarito, possiamo dire anche così, la disobbedienza e tutte le conseguenze che sono venute da quello che ha fatto Eva e quello che ha fatto Adamo. Allora la festa dell'Annunciazione e della Incarnazione è la festa in cui comincia anche, diciamo così, il paradiso.

"Scoprire la volontà di Dio anche nelle più piccole cose" è quello che vuole la Madonna da noi di sicuro è quello che Lei ha fatto. Allora ci rimane un'altra possibilità per chiedere in questo tempo, soprattutto fino alla Pasqua, la grazia di poter scoprire la volontà di Dio e di poter anche vincere tutto quello che resiste ancora in noi alla volontà di Dio; tutte le sfiducie perchè noi possiamo forse anche avendo le immagini false di Dio rimanere molte volte arrabbiati con Dio perchè non ci ascolta. Ma almeno decidiamoci quando preghiamo il Padre Nostro a dire con tutto il cuore "sia fatta la Tua volontà" e di nuovo abbiamo bisogno della luce del Signore, della luce dello Spirito Santo per poter scoprire questa Sua volontà, poter accettarla e viverla.

La Madonna vuole che diventiamo con la nostra vita esempio e testimoni per Gesù. Allora, o testimoniamo la vita di Gesù, il Suo amore agli altri o mostriamo con la nostra vita che siamo contro di Lui e contro la Sua volontà. Io sono sicuro che ognuno di noi vuol essere dalla parte di Gesù; testimoniare che veramente apparteniamo a Lui. Allora bisogna prendere sul serio questo invito della Madonna, perchè è terribile essere contro Gesù, contro la Sua volontà.

E alla fine del messaggio la Madonna diventa molto concreta invitandoci tutti a diventare "apostoli dell'amore". Il dovere più bello che possiamo avere è proprio questo "apostoli dell'amore", perchè solo con l'amore o dall'amore nostro gli altri ci riconosceranno come cristiani, come quelli che appartengono a Gesù, quelli che seguono Maria.

Ecco io direi di nuovo solo una cosa: chiediamo ogni giorno questa grazia dell'amore. Non dobbiamo dimenticare l'intenzione della Madonna in cui ci invita o prega con Mirjana ogni 2 del mese per l'esperienza dell'amore di Dio. Tutta la forza o la dinamica del fenomeno di Medjugorje consiste in questo: scoprire l'amore di Dio e dare la propria risposta con amore e dandola noi diventeremo anche testimoni e aiuteremo gli altri.

In questo momento vorrei dire anche il messaggio che la Madonna ha dato a Mirjana il 18 marzo. L'apparizione è durata 4 o 5 minuti. La Madonna ha parlato dei segreti, ma Mirjana non può dire niente. Il piccolo messaggio è questo: "Cari figli, vi invito ad essere la mia luce, a rischiarare tutti coloro che vivono ancora nelle tenebre e a colmare i loro cuori con la pace, con il mio Figlio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata". Non vogliamo dimenticare che Gesù è la pace, così può dire la Madonna colmare il cuore degli altri con la pace, cioè con il Suo Figlio.

NOTIZIE

In questo momento ci sono moltissimi pellegrini. Oggi si sono celebrate le Messe in 13 lingue: giapponese, rumeno, slovacco, polacco, ungherese, italiano, tedesco, inglese, francese, fiammingo. Veramente tantissima gente. Oggi era per noi una grande festa e speriamo che con tutto questo che abbiamo vissuto potremo anche continuare il nostro cammino con la Madonna verso la Risurrezione e diventare apostoli della pace.

BENEDIZIONE

Signore, Dio Padre Onnipotente, Ti ringraziamo di aver rivelato a Maria la Tua volontà. Grazie, o Maria, per aver detto "SI'" a tutti i programmi che il Signore aveva con Te. Grazie per aver permesso a Gesù di essere "Emmanuele" "Dio con noi". Con Te, o Maria, chiediamo adesso la grazia per ognuno di noi per poter digiunare e rinunciare. La grazia dello Spirito Santo chiediamo a Te, o Maria, per poter rinunciare a tutte le cose che ci impediscono ad essere vicini a Te e a Gesù. Aiutaci a scoprire la volontà di Dio come Tu e poter viverla come Tu l'hai vissuta. Aiutaci, o Maria, con la Tua preghiera, con la Tua intercessione a diventare esempio e testimoniare che apparteniamo a Gesù. Aiutaci a superare tutto quello che c'è ancora in noi contro Lui e contro la Sua santa volontà. Aiutaci, o Maria, a diventare apostoli dell'amore come Tu sei diventata, che tutti possano riconoscerci che apparteniamo a Te. Aiutaci in questo cammino quaresimale, che possiamo vivere la pace della Pasqua. Con Te, o Maria, chiediamo la benedizione per tutti coloro che soffrono, per tutti i malati, per tutti coloro che non hanno ancora il coraggio a rinunciare alle cose che gli impediscono ad essere vicini a Te e a Gesù. Aiutaci tutti, aiuta la Chiesa e tutto il mondo a continuare il nostro cammino verso la pace della Pasqua. E per Tua intercessione, o Maria, che il Signore ci dia adesso la pace e la benedizione: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

PACE E BUONA PASQUA A TUTTI!
Padre Slavko

Per confrontare i messaggi con altro linguistico verso assortire

 


Wap Home | Aggiornamenti  | Medjugorje  | Messaggi  | Articoli i Attualitaè  | Video  | Galleria

Powered by www.medjugorje.ws